SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Al via i lavori al Centro Tog, "città della fragilità"

Nell'immobile delle ex docce pubbliche di Milano, un hub da 2.400 posti per le disabilità giovanili. Si punta su riabilitazione, accompagnamento nel percorso scolastico o preparazione alla vita professionale

14 settembre 2021

MILANO - Sarà un polo di riferimento per le disabilità giovanili, una "città delle fragilità" in cui le famiglie avranno a disposizione gratuitamente servizi come la riabilitazione, l'accompagnamento nel percorso scolastico o la preparazione alla vita professionale dei figli.

Nell'immobile delle ex docce pubbliche di Milano, in via Livigno all'angolo con viale Jenner, concesso gratuitamente dal Comune per 30 anni alla fondazione Tog - Together To Go Onlus, sorgerà il Centro Tog Carlo De Benedetti (il noto imprenditore presidente dell'omologa fondazione, ndr), un hub da oltre 2.400 mq aperto al territorio che punta a diventare un modello globale di sostegno e cura alla disabilità neurologica.

La struttura permetterà di raddoppiare il numero degli attuali beneficiari di Tog, offrendo servizi a 200 assistiti ogni anno. I costi di realizzazione ammontano complessivamente a circa 7 milioni di euro, con il centro che sarà finanziato interamente con risorse private. Il cantiere per la demolizione dello stabile che ospitava le docce comunali è appena iniziato: qui prenderà vita la nuova struttura che sarà caratterizzata da facciate curvilinee interamente vetrate.

L'edificio, che avrà anche 600 mq di parcheggio interrato, si svilupperà su tre piani, due fuori terra e un seminterrato. Le facciate esterne saranno rivestite da una maglia metallica trasparente che permetterà la massima illuminazione ma anche una protezione dell'irraggiamento solare per contenere i consumi energetici. L'intera copertura sarà destinata a un parco fotovoltaico. La fine dei lavori è prevista per dicembre 2022 - gennaio 2023, quanto meno per quanto riguarda la parte strutturale.

Il piano seminterrato ospiterà una piscina terapeutica di 5x8 m, fornita di spazi e servizi pensati per l'idroterapia che integra la riabilitazione motoria. Presenti all'inaugurazione di oggi il presidente lombardo Attilio Fontana, la sua vice Letizia Moratti, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e altre istituzioni regionali e comunali.

"Quello che voi fate- esordisce Fontana elogiando la fondazione- è di grande rilevanza, un'attività della quale siamo orgogliosi". Come Regione, promette Fontana, "assicuro che saremo sempre presenti al vostro fianco per un aiuto che meritate".

Applaude anche il sindaco Sala: "Questa è la bella Milano- dice il primo cittadino- in cui tanti sono qua alla ricerca di un protagonismo non pubblico ma operativo". Inoltre, per Sala, "la politica si deve dividere su quella che deve essere la visione della società", ma in situazioni specifiche come questa, conclude il sindaco, occorre "trovare la formula per lavorare assieme".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati