SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Bologna, nasce il parco che fa fare sport a chi è in sedia a rotelle

È stata posta la prima pietra dell'Ability park che sorgerà al parco del Velodromo, dopo oltre quattro anni di trattative e iter amministrativi e anche una raccolta fondi online

7 agosto 2020

BOLOGNA - Inizia a prendere vita il parco che, a Bologna, permetterà anche a chi è costretto in sedia a rotelle di poter fare sport all'aria aperta. Infatti "è stata posta la prima pietra" dell'Ability park che sorgerà al parco del Velodromo, a Bologna, dopo oltre quattro anni di trattative e iter amministrativi e anche una raccolta fondi online. Tutto inizia nel 2016, grazie alla sinergia tra l'associazione Vivere la città e Medici in centro, che hanno avuto l'idea e poi redatto il progetto. Da lì, dopo anni di trattative e un crowdfunding che ha superato le aspettative (raccolti 8.830 euro sugli 8.000 necessari), l'Ability park è pronto a prendere vita concretamente. "Sicuramente è un grande successo dell'associazione Vivere la città e credo che la nostra città possa essere migliore se associazionismo e volontariato saranno sempre più protagonisti nel futuro di Bologna", loda l'iniziativa il senatore centrista Pierferdinando Casini, che ha sempre sostenuto il progetto e che annuncia, inviando un video a Vivere la città, che "ci vedremo presto perché voglio seguire i lavori di questa iniziativa meravigliosa ed essere con voi per una Bologna migliore". Dal canto suo, l'associazione, guidata dal presidente Lorenzo Tomassini, riserva "particolari ringraziamenti" a Casini "per la promozione e il sostegno dato al progetto sin dal suo concepimento" e anche ai numerosi sponsor. L'opera infatti "sarà realizzata unicamente con fondi privati", sottolineano da Vivere la città. Tra questi, anche l'appoggio di Fondazione Carisbo, EmilBanca, Acli, Confcommercio e Aics.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati