SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Milano-Cortina 2026. Ledha: "Rendere più accessibili trasporti e impianti"

L'auspicio del presidente della Lega per i diritti delle persone con disabilità Alessandro Manfredi: "I Giochi servano a migliorare l’accessibilità non solo per gli atleti ma per tutte le persone con disabilità che amano la pratica sportiva"

25 giugno 2019

MILANO - Città e mezzi di trasporto più accessibili: è quanto si aspetta la Lega per i diritti delle persone con disabilità (Ledha) in vista delle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali che si terranno a Milano e Cortina nel 2026. “Il nostro auspicio è che i Giochi olimpici siano un’occasione per migliorare l’accessibilità delle città coinvolte e dei mezzi di trasporto locali, così come era avvenuto con Expo - commenta Alessandro Manfredi, presidente di Ledha -. Le Paralimpiadi, in modo particolare, possono rappresentare un’importante opportunità anche per migliorare l’accessibilità degli impianti sportivi dove possono crescere e allenarsi non solo gli atleti che parteciperanno ai giochi di Milano-Cortina 2026, ma tutte le persone con disabilità che amano la pratica sportiva”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati