SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Venezia, la piscina di Sant’Alvise adeguata per il nuoto dei bimbi disabili

Una pedana per la vasca, un sollevatore e nuovi arredi per gli spogliatoi permetteranno alla piscina di Sant'Alvise di Venezia di essere utilizzata per la riabilitazione dei bambini con disabilità

11 marzo 2019

VENEZIA - Una pedana per la vasca, un sollevatore e nuovi arredi per gli spogliatoi permetteranno alla piscina di Sant'Alvise di Venezia di essere utilizzata per la riabilitazione dei bambini con disabilità. L'intervento di adeguamento della vasca piccola dell'impianto sportivo, che ha un costo complessivo di 30mila euro, è stato inaugurato oggi dall'assessore comunale alla Coesione sociale Simone Venturini, alla presenza di Davide Giorgi, presidente della Polisportiva Terraglio, Alessandro di Mauro in rappresentanza di Nuoto Venezia, Betty Pusiol, direttore tecnico dell'impianto, e Gloria Scarpa, coordinatrice del progetto riabilitativo.
 
"Oggi inauguriamo il sollevatore e la pedana accessibile per consentire alle persone disabili di fare riabilitazione in acqua e annunciamo da subito la volontà di presentare sin dalle prossime settimane un piano d'interventi che siano funzionali alla crescita e all'integrazione dei bambini con disabilità", afferma Venturini. "Questi lavori aggiungono un nuovo strumento riabilitativo al Poliambulatorio specialistico inaugurato da circa un anno nell'impianto di Sant'Alvise e già molto apprezzato dall'utenza", aggiunge Davide Giorgi. "Un tassello in più per realizzare anche in centro storico il progetto 3S, Sport, Sanitario, Sociale, che si conferma un modello innovativo e molto efficace di presa in carico integrata della persona".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati