SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Cinema senza barriere, Argentin: dovrebbe essere la normalità

“Non trovo culturalmente corretto fare una rassegna cinematografica a parte per i disabili sia pur se aperta a tutti. Le stesse accortezze presenti in questa iniziativa dovrebbero essere sempre e comunque previste in ogni proiezione". Lo dichiara la presidente dell'associazione Aida, Ileana Argentin

24 settembre 2018

ROMA - "Buona l'iniziativa del cinema senza barriere rivolta a chi vive un disagio sensoriale (ciechi o sordi) ma non trovo culturalmente corretto fare una rassegna cinematografica a parte per i disabili sia pur se aperta a tutti. Le stesse accortezze presenti in questa iniziativa dovrebbero essere sempre e comunque previste in ogni proiezione". Lo dichiara la presidente dell'associazione A.I.D.A., Ileana Argentin.
 
"Altro che ministero della disabilità- aggiunge- non vorrei che ci fosse anche il cinema degli sfigati, questa cosa non mi piace, la trovo ghettizzante ed incapace di includere tutti con le stesse opportunità. La mia non è una polemica, è solo una constatazione, in ogni caso grazie a chi ha dato delle risposte".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati