SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Turismo e disabilità, ecco “tre validi motivi per rendere accessibili le strutture”

Village for All, marchio di qualità internazionale per l'ospitalità accessibile, spiega agli operatori turistici perché l'accessibilità “conviene”: è un mercato ampio, è un “vantaggio competitivo” ed è “il modo migliore per alzare il livello della propria attività”

25 agosto 2018

ROMA – Rendere accessibile la propria struttura turistica non è solo un gesto di civiltà, ma in conveniente e lungimirante investimento: lo afferma da sempre e lo ribadisce oggi Village for All, il marchio di qualità internazionale  per l'ospitalità accessibile, che enuncia in un posto i “3 validi motivi per rendere accessibile la tua struttura turistica”. 

 

“Un ospite disabile non viaggia mai da solo”: è questa la prima delle tre “valide ragioni” per abbattere le barriere. “Può sembrare banale, eppure molti proprietari di strutture non pensano a questo aspetto. Sono terrorizzati dall’idea di non essere in grado di fornire un servizio adeguato a questa tipologia di ospite. Così si scordano che, superata la paura, avrebbero molte più stanze prenotate in una volta sola”.

 

“Vantaggio competitivo”: in questo consiste la seconda “ragione”, perché “quante sono le strutture in Italia in grado di offrire un servizio di qualità a questi ospiti? - fa riflettere V4All - Veramente poche, te lo assicuro. Ma attenzione: quelle poche che lo fanno si garantiscono ospiti più che mai fedeli e fidelizzati – assicura Village for All - Per quale motivo? E’ semplice: immagina per un attimo di essere disabile e di aver subito per una vita intera pessime esperienze di ospitalità accessibile. E’ matematico: tutti questi ospiti sono rimasti più e più volte insoddisfatti – osserva ancora V4All - Ed ora immagina il sentimento di gratitudine e la gioia che potresti dare fornendo un servizio di qualità”.

 

“Cultura, arte, sociale”. Il terzo “valido motivo” parte dal presupposto che “ogni proprietario di strutture turistiche ricettive che si rispetti sa che sono da tenere sempre in considerazione l'aspetto culturale, sociale e artistico, perché questo è il modo migliore per alzare il livello della propria attività. Il turismo è intrinsecamente interconnesso alla cultura, all’arte e al sociale – continua - E il turismo accessibile è un tema che le tocca tutte e tre”.

 

Village for All conclude offrendo come sempre la propria disponibilità agli operatori che, magari convinti da queste “tre valide ragioni” decidessero di intraprendere la strada dell'accessibilità. “Ti basterà lasciare un commento a questo Post e ti contatteremo in privato”.


Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati