SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Il Diario di Anna Frank tradotto in simboli per i lettori con disabilità

In vista della Giornata della Memoria, il libro verrà presentato a Milano il 25 gennaio. Con questa traduzione anche gli adulti con disabilità cognitive potranno leggere una delle più grandi testimonianze sull'Olocausto

11 gennaio 2018

MILANO - "Ti raccontiamo alcune pagine di Anna Frank, una ragazzina ebrea di 13 anni, figlia di un ricco banchiere tedesco". Inizia così il nuovo libro della casa editrice La Meridiana, che ha tradotto in simboli il Diario di Anna Frank. Una traduzione che permetterà anche agli adulti con disabilità cognitive di leggere una delle più grandi testimonianze sull'Olocausto. Nato sotto la supervisione del Centro Studi INBook, potrà essere portato nelle scuole e nelle comunità educative, nelle biblioteche e nelle librerie. In questo modo la lettura del "Diario di Anna Frank" sarà finalmente accessibile anche a quel pubblico di giovani adulti che si approcciano con difficoltà ai testi tradizionali. Finora sono stati tradotti in simboli soprattutto libri per bambini. Con il Diario di Anna Frank invece si può raggiungere un pubblico adulto. Il "Diario di Anna Frank" tradotto in simboli verrà presentato il 25 gennaio a Milano, presso la Casa della Memoria (via Federico Confalonieri 14) alle ore 18. (dp)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati