SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Barriere architettoniche, Fabriano è il primo che risponde alla diffida. Associazione Coscioni: “E gli altri comuni?”

A Fabriano si sta realizzando il Peba con un progetto di collaborazione tra Ufficio tecnico comunale e Istituto tecnico commerciale e per geometri. Il primo stralcio, che comprende un'ampia area del centro storico, sarà pronto per la fine di giugno 2018

8 gennaio 2018

ROMA – “Dopo che il 30 dicembre del 2017 abbiamo inviato una diffida a tutti i comuni delle Marche per chiedere l’adozione del Peba, Piano eliminazione barriere architettoniche, e del Pau, Piano accessibilità urbana, il 3 gennaio scorso con una celerità encomiabile, il comune di Fabriano è il primo comune delle Marche che ha dato riscontro alla nostra diffida”. Ad affermarlo è la sezione di Ancona dell’associazione “Luca Coscioni” insieme all’associazione  “Radicali Marche”.
 
Scrivono le due associazioni: “Nella risposta inviataci dall’assessore Cristiano Pascucci,  si scrive che l'amministrazione 5 Stelle del Comune di Fabriano, insediatasi a luglio 2017, sta già realizzando il Peba con un progetto di collaborazione tra Ufficio tecnico comunale e Istituto tecnico commerciale e per geometri "Morea" di Fabriano. Il processo di produzione degli elaborati è attualmente in corso ed è controllato da un tavolo tecnico, presieduto dall'assessore competente, che prevede la partecipazione di tecnici comunali, rappresentanti del corpo docente della scuola per geometri, un rappresentante degli studenti, un rappresentante delle associazioni delle persone disabili della città”.
Il Peba Fabriano – viene annunciato- sarà prodotto per stralci: il primo stralcio, che comprende un'ampia area del centro storico, sarà pronto per la fine di giugno 2018 se, come sembra, verranno rispettati i tempi dettati dal tavolo tecnico,. E' intenzione dell'amministrazione 5 Stelle finanziare i primi interventi di eliminazione delle barriere architettoniche già nell'anno in corso. 
 
“Rendiamo merito al comune di Fabriano  - dice l’associazione Coscioni Ancona - della celerità nella risposta e per quanto si è impegnata a fare. Monitoreremo l’avanzamento del progetto e il rispetto degli impegni presi, invitando gli altri comuni delle Marche a prendere esempio dal comune di Fabriano”. (ep)
 
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati