SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Chiaravalle dice sì ai Peba: via le barriere nel comune marchigiano

Nella sede del 27 luglio. Il consiglio comunale di Chiaravalle ha approvato una mozione che impegna l’amministrazione comunale ad adottare quanto prima il Piano eliminazione barriere architettoniche. Plaude l'associazione Coscioni: “Vigileremo affinché questi impegni vengano rispettati, in segno di civiltà e di rispetto verso le persone con disabilità”

31 luglio 2017

ROMA – Il Consiglio comunale di Chiaravalle, nella seduta del 27 luglio, ha approvato una mozione che impegna l’amministrazione comunale ad adottare quanto prima il Peba (Piano eliminazione barriere architettoniche). Ne dà notizia l'associazione Luca Coscioni di Ancona, che ricorda: “Il Peba è un documento di programmazione urbanistica che tutte le pubbliche amministrazioni dovevano adottare, in base alla legge 41 del 1986, fin dal 1987, più di 30 anni fa!
La cellula Coscioni di Ancona è da anni impegnata anche su questo fronte – aggiunge l'associazione – nella tutela dei diritti delle persone con disabilità e in particolare del loro diritto alla mobilità e accessibilità di spazi e luoghi pubblici, ora stiamo raccogliendo i frutti di questo impegno e di queste lotte nel territorio”.
 
Aumenta così l'accessibilità dei comuni marchigiani: dopo il comune di Ancona, quello di Jesi, Osimo e Castelfidardo, anche il comune di Chiaravalle dunque si impegna ad adottare questo strumento fondamentale per superare e abbattere le barriere architettoniche e sensoriali che impediscono e limitano il diritto fondamentale delle persone con disabilità a muoversi, spostarsi e usufruire di tutti gli spazi e luoghi pubblici. “Vigileremo affinché questi impegni vengano rispettati – assicura l'associazione - e invitiamo anche altri comuni a fare altrettanto, dando un segno di civiltà e di rispetto verso le persone disabili”.
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati