SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Calamità e ricostruzione: accessibilità sia la parola d'ordine

Diritti Diretti onlus lancia una petizione: “la crescita socio-economica e il rischio di spopolamento dei territori colpiti da calamità sono connessi all'accoglienza per tutti: milioni di turisti con esigenze speciali vorrebbero visitare comodamente l'Italia. Petizione on-line per chiedere che i contributi pubblici garantiscano l'accessibilità universale sugli interventi

22 febbraio 2017

ROMA –  Ricostruire accessibile: è questa, in sintesi, la richiesta di cui si fa portavoce l'associazione abruzzese Diritti Diretti onlus, lanciando la petizione on-line “Calammità e ricostruzione pubblica: l'accessibilità è considerata?”. Un punto interrogativo che si pone con forza, nel momento in cui si pensa e si progetta la ricostruzione nei territori colpiti dai terremoti di questi mesi. “Crediamo che la crescita socio-economica e il rischio di spopolamento dei territori colpiti dalle calamità siano sempre più connessi all'accoglienza per tutti -  sostiene Simona Petaccia, giornalista e presidente della onlus - perché milioni di turisti con esigenze speciali vorrebbero visitare comodamente l'Italia e tutti i suoi abitanti vorrebbero viverla al meglio”.
 
E' allora necessario che contributi pubblici destinati alla ricostruzione garantiscano l'accessibilità universale sugli interventi e, di conseguenza, il diritto alla fruibilità delle informazioni e dei servizi da parte di tutti i cittadini e turisti. “È proprio sulla ricostruzione pubblica - afferma ancora Petaccia - che si gioca il futuro di un territorio, perché pubblici sono parecchi uffici e molti sedi istituzionali, culturali e scolastiche”. Di qui la petizione di Diritti Diretti, per chiedere che “una volta ricevuti i fondi pubblici destinati al superamento dei danni causati da calamità, gli enti destinatari pongano la giusta considerazione su una fruizione agevole e sicura di uffici pubblici e di luoghi d'interesse artistico, storico e culturale”, conclude Petaccia.
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati