SuperAbile






In Normativa e Diritti


Riepilogo delle rivalutazione prestazioni economiche Inail; Rendita, Superstiti, Accompagno, Incollocabilità, altro

Anche per l'anno 2016, l'Istat ha registrato una variazione percentuale del predetto indice dei prezzi al consumo pari a -0,1%

2 ottobre 2017

Inail Circolare 44 del 13 ottobre 2017. Rivalutazione del minimale e del massimale di rendita con decorrenza 1° luglio 2017 – Limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi assicurativi. 

Inail Circolare n. 39 del 27 settembre 2017, Rivalutazione con decorrenza 1° luglio 2017.

Anche per l’anno 2016,  l’Istat ha registrato una variazione percentuale del predetto indice dei prezzi al consumo pari a – 0,1%, che avrebbe comportato un adeguamento in negativo delle prestazioni in questione.

Al riguardo, come già noto, la legge di stabilità 2016  ha stabilito che, con riferimento alle prestazioni previdenziali e assistenziali e ai parametri a esse connessi, la percentuale di adeguamento non può mai risultare inferiore a zero. In virtù della norma di salvaguardia contenuta nella legge di stabilità 2016, il decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 4 luglio 2017, su proposta dell’Inail, ha confermato, a decorrere dal 1° luglio 2017, gli importi delle prestazioni economiche per danno biologico vigenti al 1° luglio 2016

Assegno per assistenza personale continuativa (assegno accompagno)

Assegno "una tantum" in caso di morte del reddituario (assegno funerario):

  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2017 - Inail Circolare n. 38 del 27 settembre 2017 (industria e agricoltura)
  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2016 - Inail Circolare n. 37 del 21 ottobre 2016 (industria e agricoltura)
  • 2.136,50 euro dal 1° luglio 2015 - Inail circolare n. 73 del 23 settembre 2015 (industria e agricoltura)
  • 2.132,45 euro dal 1° luglio 2014 - Inail Circolare n. 46 del 30 settembre 2014 (industria e agricoltura)
  • 2.108,62 euro dal 1° luglio 2013 - Inail Circolare n. 50 del 10 ottobre 2013 (industria e agricoltura)
  • 2.046,81 euro dal 1 gennaio 2012 (2,70%) - Inail Circolare n. 49 del 2 ottobre 2012
  • 1.936,80 euro dal 1 luglio 2011 (1,55%) - Inail Circolare n. 53 del 18 ottobre 2011
  • 1.907,24 euro dal 1 luglio 2010 (0,75%) - Inail Circolare n.1 del 5 gennaio 2011
  • 1.893,04 euro dal 1 luglio 2009 (3,23%) - Inail Circolare n. 55 del 21 ottobre 2009

Per i medici radiologi colpiti dall'azione dei raggi X e delle sostanze radioattive l'importo dell'assegno una tantum per i superstiti è rapportato alla retribuzione di euro 60.057,27 secondo le seguenti percentuali  

  • un terzo della retribuzione per sopravvivenza del coniuge con figli aventi i requisiti;
  • un quarto nel caso di sopravvivenza del solo coniuge o dei soli figli aventi i requisiti;
  • un sesto negli altri casi.

Ministero del Lavoro: rivalutazione dell'importo mensile dell'assegno di incollocabilità

Assegno di incollocabilità:

Integrazione rendita

Per i casi di integrazione rendita relativi all'anno 2017 non definiti entro la data in cui si è proceduto ad effettuare la rivalutazione, il pagamento della prestazione integrativa deve essere effettuato tenendo conto dell'importo del rateo di rendita rivalutato.

Speciale assegno continuativo mensile ai superstiti

Gli importi degli assegni continuativi vengono rivalutati nella stessa misura percentuale delle rendite.

 
INABILITA' % SETTORE INDUSTRIA SETTORE AGRICOLTURA
DA 50% A 59% EURO    299,20 EURO    374,77
DA 60 % A 79% EURO    419,78 EURO    522,97
DA 80% A 89% EURO    779,40 EURO    897,83
DA 90% A 100% EURO 1.200,76 EURO 1.272,67
100% con APC ( accompagno)  EURO 1.734,69 EURO 1.805,89

Per Approfondire:  

L’Introduzione del Decreto Legislativo 38 del 2000, con l’articolo 13, ha introdotto l’indennizzo in rendita per la menomazione dell’integrità psicofisica e per le sue conseguenze patrimoniali, per gli eventi lesivi denunciati dal 25 luglio 2000. (Danno Biologico)
 
L’art. 13 del d.lgs. 38/2000, nell'introdurre il riconoscimento del danno biologico, non ha previsto un criterio di rivalutazione automatica su base annua della Tabella indennizzo approvata nel 2000; ciò ha determinato la cristallizzazione degli importi sui valori dell’anno 2000.
 
Quindi per effetto di compensazione sono intervenuti due interventi straordinari il:

  • 1° gennaio 2008, aumento in via straordinaria, nella misura dell’8,68% della quota di rendita che indennizza il danno biologico.
(decreto interministeriale del 27 marzo 2009; legge  24  dicembre 2007, n. 247)
  • 1° gennaio 2014, un ulteriore aumento in via straordinaria nella misura del 7,57% (decreto interministeriale del 14 febbraio 2004; articolo 1, comma 129, della legge 27 dicembre 2013, n. 147)
La Legge stabilità 2016, articolo 303 (legge 28 dicembre 2015, n. 208) 
dispone che gli incrementi annuali, si aggiungono a quello complessivo del  16,25% ( 8,68 più 7,57) e si applicano agli indennizzi dovuti dall'INAIL ai sensi della "Tabella indennizzo danno biologico"
 
Quindi l’incremento, operativo a partire da luglio 2016, si aggiungerà al complessivo aumento del 16,25% disposto con i precedenti interventi “straordinari”.
Dal 2019 la rivalutazione sarà subordinata all’attuazione delle prevista revisione delle tariffe dei premi assicurativi.

A luglio del 2016, quindi, per quanto riguarda le rendite (dal 16% al 100%), l’inail dovrà provvedere alla rivalutazione, secondo gli indici Istat, oltre che della parte patrimoniale anche di quella relativa al danno biologico; stesso criterio per gli indennizzi di solo danno biologico (6%-15%).

Inail Circolare n. 49 del 16 dicembre 2016: Nuove disposizioni in materia di rivalutazione degli importi degli indennizzi del danno biologico derivante da infortunio sul lavoro e malattia professionale. Importi degli indennizzi con decorrenza 1° luglio 2016

Inail Circolare n. 37 del 21 ottobre 2016: Prestazioni economiche per infortunio sul lavoro e malattie professionali: settore industria, compreso il settore marittimo, agricoltura, medici esposti a radiazioni ionizzanti e tecnici sanitari di radiologia autonomi. Rivalutazione annuale con decorrenza 1° luglio 2016

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come

  • FSCGTN46D13H516F
    GENTILE ROSANNA, NON HO CAPITO BENE SE LA RIVALUTAZIONE INAIL X INFORTUNIO SUL LAVORO SPETTA A TUTTI QUELLI CHE HANNO UNA RENDITA VITALIZIA , LA MIA E' PERMANENTE DAL 1985 CON 53 , VISTO CHE AVEVO LETTO SU GIORNALI CHE LA RIVALUTAZIONE ERA A ZERO! POI HO LETTO UNA CIRCOLARE INAIL DI QUALCHE GIORNO FA LA N 39 CHE PARLAVA DI DANNO BIOLOGICO, VORREI SAPERE SE CI RIENTRO GRAZIE MILLE. FIASCHE' GAETANO

  • DLLFRC72R01I829K
    Salve non capisco perchè si è infortunato prima del 2000 non abbia diritto al danno biologico, mi sembra una discriminante associare un tipo di danno a un periodo temporale, come se chi si fosse infortunato prima del 2000 non avesse avuto lo stesso danno. Credo che i vertici INAIL dovrebbero rivedere questa normativa e sollecitare per cambiarla.



Procedure per

Percorsi personalizzati