SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Decreto Rilancio, cancellato il riferimento a "disabilità gravissima"

Lo rileva con soddisfazione Vincenzo Zoccano, già sottosegretario con delega alla Disabilità. “Sarebbe stata una discriminazione tra persone con disabilità, in un momento di massimo bisogno”

22 maggio 2020

ROMA - “Esprimo soddisfazione che alla fine dal decreto legge 'Rilancio', come pubblicato in Gazzetta Ufficiale, all’articolo sull'incremento del Fondo per le non autosufficienze sia stata eliminata la parola 'gravissima' in riferimento alla disabilità”. Lo dichiara Vincenzo Zoccano, già sottosegretario con delega alla Disabilità. Tale riferimento, infatti, “avrebbe rappresentato una discriminazione tra persone con disabilità in un momento di massimo bisogno”. Le carenze comunque restano, in un testo che presenta ancora, per Zoccano, molti problemi, “a cominciare dal criterio di riparto del Fondo non autosufficienza, che sebbene provvisorio non viene aggiornato dal 2016. Auspico quindi che il Parlamento sappia ascoltare con attenzione le istanze del Comitato dei Caregiver Familiari Comma 255, della Federazione Fand, delle associazioni Anmic, Anglat, TutteperItalia e dei molti che si sono spesi per far rimuovere un'inaccettabile forma di discriminazione. Un grazie in particolare va anche al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – conclude Zoccano - per la sensibilità dimostrata e l'ascolto alle istanze per rimuovere l'aggettivo discriminatorio "gravissima" che , in tal senso , gli sono pervenute”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati