SuperAbile

Sardegna


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


Il Punto

Trasporti. In Sardegna, dopo Cagliari, l’Amico Bus approda anche a Sassari

Da due settimane, il servizio per disabili e anziani del bus su prenotazione è attivo anche nel capoluogo turritano, grazie ad un accordo stipulato tra la Regione ed il Comune

bersaglio

CAGLIARI ? Promosso a Cagliari, l?Amico Bus è arrivato anche a Sassari. Da due settimane, il servizio per disabili e anziani del bus su prenotazione è attivo anche nel capoluogo turritano, grazie ad un accordo stipulato tra la Regione ed il Comune. Lo scorso anno, il bus-pollicino era stato sperimentato con successo dal Ctm (consorzio trasporti e mobilità), ottenendo consensi non solo dagli utenti, ma anche dalle associazioni di assistenza che lo hanno sfruttato ampiamente per i collegamenti estivi con la spiaggia del Poetto. Ideato per le persone in carrozzina, ma esteso anche agli anziani, il sistema di trasporto su prenotazione frutterà sia internet che un numero verde, accessibile sino a poche ore prima del momento di utilizzo del servizio.

Presentata dall?assessore ai Trasporti Sandro Broccia e dal sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau, il servizio verrà gestito dall?azienda di trasporto pubblico cittadina grazie ad un protocollo d?intesa denominato ?Mobilità per Tutti? siglato dal Comune con l?Atp e le associazioni che lavorano a stretto contatto con i disabili. La sperimentazione durerà dieci mesi, esattamente come nell?esperienza cagliaritana che è stata recentemente prorogata entrando finalmente a regime. In questo periodo, i bus resteranno operativi in un raggio di 12 chilometri, trasportando ovunque i passeggeri che effettueranno la prenotazione per telefono. Amico bus è destinato a disabili gravi, agli invalidi civili con oltre il 74% di invalidità, agli ultra sessantacinquenni non autosufficienti e a persone con accertate limitazioni psico-fisiche che vengono assistite dai servizi sociali del Comune o dalla Asl.

Tutti, però, pagheranno il biglietto: 80 centesimi come una normale corsa su tutte le linee dell?Atp, la differenza sarà che Amico Bus verrà a prendere il passeggero in qualsiasi punto della città, quasi come un taxi, portandolo ovunque e poi facendo il viaggio di ritorno (se richiesto). Basterà compilare l?autocertificazione dal portale web dell?Atp, oppure chiamare il numero verde gratuito 800098408. Completata la procedura, il passeggero riceverà entro qualche giorno la tessera di iscrizione direttamente a casa e potrà accedere al servizio. (Francesco Pinna)

(27 giugno 2007)