SuperAbile

Lombardia


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


News

Sicurezza sul lavoro in ambito sanitario: un convegno a Milano

L'iniziativa è organizzata dall'Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda. Presente anche l'Inail, con una serie di laboratori operativi istituiti dalla Regione nell'ambito del piano di finanziamento e della riduzione degli infortuni sul lavoro, con temi che vanno dal rischio sulla strada al rischio chimico, dai rischi in agricoltura, allo stress correlato al lavoro

corsia di un ospedale

MILANO - Sicurezza sul lavoro, un tema centrale anche per chi lavora in ambito sanitario. Se ne parla oggi in occasione del secondo convegno nazionale sul "Decreto legislativo n.81/08 nelle strutture sanitarie" organizzato dall'Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda. Vi prende parte anche Stefania Marconi, dirigente dell'ufficio attività istituzionali di Inail Lombardia, esperta in materia di prevenzione.

"L'Inail è stata invitata a partecipare e presentare una relazione sull'evoluzione delle nostre politiche, da istituto di assicurazione a supporto per la prevenzione degli infortuni -dice Marconi-: io e l'inegner Carmine Esposito teniamo un primo intervento di carattere strategico su politiche e strategie prevenzionali e quindi un intervento di carattere tecnico sui sistemi di gestione della sicurezza e su come inserirli in ambito sanitario".

Inail è presente in una serie di laboratori operativi istituiti dalla Regione Lombardia nell'ambito del piano di finanziamento e della riduzione degli infortuni sul lavoro, con temi che vanno dal rischio sulla strada al rischio chimico, dai rischi in agricoltura, allo stress correlato al lavoro. "Ogni laboratorio tratta un proprio argomento che vede presenti l'Inail e tutti gli attori che si occupano di prevenzione sul territorio lombardo: Inail, ma anche Aias, Inps, Vigili del fuoco e altri enti -spiega Marconi-. Uno di questi laboratori tratta il tema della sicurezza per la sanità lombarda e siamo stati invitati a questo convegno perché la nostra presenza è considerata importante sotto il profilo tecnico e della gestione della sicurezza".

Su scala nazionale, nel corso del 2008 ci sono stati 52.267 incidenti nel comparto "sanità e servizi sociali" e 1299 malattie professionali. In ambito lombardo si sono registrati 8.266 casi di infortunio e 116 malattie professionali. "La sanità è ancora un settore ad alto rischio di infortuni -aggiunge Marconi-: in ambienti cosi grandi e articolati, dove lavorano anche 500 o 1000 persone, l'adozione di sistemi di gestione della sicurezza come noi li proponiamo può essere un canale che, anche nel giro di poco tempo, potrebbe portare a una riduzione importante di questo fenomeno".

(12 novembre 2009)