SuperAbile


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


Senza Barriere

Accessibilità delle piscine alle persone con disabilità

DOMANDA

Sono un ragazzo con Sclerosi Multipla da circa 10 anni ed ho provato almeno una volta a settimana fare un po' di nuoto.
Vorrei continuare, ma la piscina dove andavo ha un accesso con scale e senza corrimano (basterebbe questo per dare sicurezza). Ho chiesto ma naturalmente senza risposta.

 

RISPOSTA

Gentile utente,
le suggeriamo di sottoporre al responsabile della piscina che le normative vigenti in materia prevedono l'installazione dei corrimano lungo le scale, in primo luogo per motivi di sicurezza.

La sicurezza e la comodità di utilizzo di uno spazio riguarda tutti, non solo chi ha una limitazione motoria o sensoriale.

Vi è poi l'aspetto dell'accessibilità o fruizione per persone con disabilità, anziani o bambini, che va perseguita attraverso l'applicazione delle normative vigenti.

Il riferimento normativo di base è dato dalla Legge n. 13/89 e dal DM n. 236/89.

La Legge 9 gennaio 1989, n. 13, "Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati", ha nel DM n. 236/89 il suo decreto di attuazione.
Il Decreto al punto 4.1.10 Scale riporta quanto segue:

  • le scale devono essere dotate di parapetto atto a costituire difesa verso il vuoto e di corrimano. I corrimano devono essere di facile prendibilità e realizzati con materiale resistente e non tagliente
  • il corrimano deve essere installato su entrambi i lati
  • in corrispondenza delle interruzioni del corrimano, questo deve essere prolungato di 30 cm oltre il primo e l'ultimo gradino. Il corrimano deve essere posto ad una altezza compresa tra 0,90/1 metro.
    Nel caso in cui è opportuno prevedere un secondo corrimano, questo deve essere posto ad un'altezza di 0,75 m. Il corrimano su parapetto o parete piena deve essere distante da essi almeno 4 cm.
    Le rampe di scale che non costituiscono parte comune o non sono di uso pubblico devono avere una larghezza minima di 0,80 m.

(13 gennaio 2016)