SuperAbile


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


Scuola e Formazione

Insegnanti di sostegno e supplenze

DOMANDA   

Può essere utilizzato un insegnante di sostegno (scuola media 1° grado), ove il suo alunno fosse assente, per sostituire un docente (di altre discipline) assente?
 

RISPOSTA   

Gentile utente,   
all'art. 13 comma 6 Legge n. 104/92, si legge: "Gli insegnanti di sostegno assumono la con-titolarità delle sezioni e delle classi in cui operano, partecipano alla programmazione educativa e didattica e alla elaborazione e verifica delle attività di competenza dei consigli di interclasse, dei consigli di classe e dei collegi dei docenti" e, quindi, fa parte dell'organico funzionale di Circolo o di Istituto.
Al pari di ogni insegnante della Scuola, può essere utilizzato per supplenze in altre classi, a condizione però che, in quel giorno, gli alunni con handicap siano assenti. Deve trattarsi di soluzioni estemporanee, di breve durata, su obiettivi didattici condivisi e, soprattutto, non penalizzanti per l'alunno con disabilità.   
A questo proposito, si precisa che, in una simile eventualità, il docente di sostegno dovrebbe dedicarsi ad "altri" alunni con disabilità e, solo nel caso ciò non fosse possibile, potrebbe essere utilizzato per supplenze.
La normativa vigente e da ultima la Legge finanziaria n. 289/02, all'art. 35 comma 7, stabilisce inequivocabilmente che l'insegnante per il sostegno deve essere assegnato e deve operare solo nella classe dove è inserito l'alunno con disabilità. Solo se tale alunno è assente, è legittima una sua utilizzazione per supplenze in altre classi.