SuperAbile


English version

ExpoSanità, Bologna (Quartiere Fieristico) 21-24 Maggio 2014


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


Scuola e Formazione

Assegnazione aree disciplinari agli insegnanti di sostegno

DOMANDA

Sono un insegnante di sostegno nelle secondarie di secondo grado.
Da tempo cerco la soluzione alla questione che sto per proporre.
Ogni anno, nella scuola superiore di II grado, si procede all'assegnazione delle aree disciplinari ai ragazzi diversamente abili che si iscrivono alla prima classe: chi e cosa decide e rientra in tale procedura? Qual è l'iter corretto per l'assegnazione di tali aree?
La maggior parte degli istituti usa il "buon senso" e si orienta verso una distribuzione più o meno equa delle aree disciplinari, pensando, in realtà, più agli insegnanti di sostegno che non ai ragazzi diversamente abili.
La cosa in linea di massima può anche essere accettata (io personalmente non condivido) perché effettivamente noi insegnanti di sostegno seguiamo i ragazzi un po' in tutte le materie. Ma cosa bisogna fare se il "buon senso" all'interno del GLH non c'è e si assegna soltanto un'area disciplinare? Potete darmi dei riferimenti legislativi (oltre la 104)?

RISPOSTA

Gentile utente,
secondo l'art. 13 comma 5 Legge n. 104/92, "sono garantite attività didattiche di sostegno (...) realizzate con docenti di sostegno specializzati, nelle aree disciplinari individuate sulla base del profilo dinamico-funzionale e del conseguente piano educativo individualizzato".
Sarà poi il Consiglio di Classe, quando predispone il progetto di cui all'art. 41 Decreto Ministeriale 24 luglio 1998, n. 331, a proporre l'area.

 

(27 Marzo 2009)