SuperAbile


English version


Benvenuto nella comunità di SuperAbile. Accedi alle tue aree personalizzabili

SuperAbile regionale

SUPERABILE MULTIMEDIA

COMMUNITY

Per saperne di più

INAIL Protesi Riabilitazione e Reinserimento

Inail per l'integrazione delle persone straniere

Call Center

Contatta Superabile

Logo accessibilità


Agevolazioni Lavorative

Congedo straordinario retribuito - La Cumulabilità con i permessi 104/92

Il Decreto Legislativo 119 del 18 Luglio 2011, all'art. 4 ha modificato l'art. 42 - comma 5 del D.Lgs 151/2001, riconoscendo la possibilità di cumulo dei due benefici, laddove si legge "per l'assistenza allo stesso figlio con handicap in situazione di gravità, i diritti sono riconosciuti ad entrambi i genitori, anche adottivi, che possono fruirne alternativamente, ma negli stessi giorni l'altro genitore non può fruire dei benefici di cui all'art. 33, commi 2 e 3 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, e 33, comma 1, del presente decreto"

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, nella circolare 1 del 3 Febbraio 2012, si esprime molto chiaramente sulla questione, laddove al punto 3 b si legge: "i genitori possono fruire delle predette agevolazioni (permessi di tre giorni mensili, permessi di due ore al giorno, prolungamento del congedo parentale) anche in maniera cumulata con il congedo straordinario nell'arco dello stesso mese, mentre è precluso il cumulo dei benefici nello stesso giorno".

Il Dipartimento della Funzione Pubblica estende, in modo esplicito, la cumulabilità delle agevolazioni, nell'ambito dello stesso mese, anche rispetto al lavoratore che assiste una persona con disabilità grave diversa dal figlio.

Anche l'INPS nella circolare 32 del 6 Marzo 2012, modifica quanto precedentemente espresso nella circolare 155/2010, limitandosi a sottolineare la deroga al referente unico per i genitori, che in virtù dell'importanza del rapporto genitoriale, potranno fruire entrambi, nello stesso mese, ma alternativamente, dei due benefici, purché in giornate differenti.

L'inps non affronta, pertanto neanche esclude, la possibilità di estendere la cumulabilità dei benefici anche a figure diverse dai genitori.

In ultimo, la Funzione Pubblica, nella citata circolare 1/2012 precisa che in caso di fruizione cumulata nello stesso mese del congedo straordinario, ferie, aspettativa o altri permessi, e dei permessi 104/92 da parte del lavoratore dipendente a tempo pieno, questi ultimi non verranno riproporzionati, ma spetteranno sempre nella misura dei tre giorni mensili.

COME ERA IN PRECEDENZA

Precedentemente, lo ricordiamo, il comma 5 dell'art. 42 del D.Lgs 151/2001 non prevedeva tale possibilità di cumulo, la dove si leggeva che "durante il periodo di congedo entrambi i genitori non possono fruire dei benefici di cui all'articolo 33 della legge 5 febbraio 1992, n. 104".

Gli istituti previdenziali affrontavano in modo differente la questione, prevedendo disposizioni differenti.

L'inps ammetteva la cumulabilità di giorni di permesso 104/92 con il congedo straordinario D.Lgs 151/2001, nello stesso mese ma in giornate differenti (circ. inps 53 del 29.4.2008 punto 7).

L'inpdap riteneva invece "I periodi stessi incompatibili con la contemporanea fruizione dei permessi di cui alla legge 104/92, anche da parte dell'altro genitore". (circ. inpdap 2 del 10.1.2002)

Anche la Funzione Pubblica chiariva che, trattandosi di istituti speciali rispondenti alle medesime finalità di assistenza, se il congedo straordinario è utilizzato in una parte anche minima di un mese, in questo stesso mese non sarà possibile usufruire dei permessi di cui all'art. 33, comma 3, della citata legge n. 104 (Funzione Pubblica parere 1 del 6.2.2007), orientamento riconfermato dalla successiva circolare 13/2010.

Normativa di riferimento

-      Decreto Legislativo 26 marzo 2001, n. 151 - "Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell'articolo 15 della legge 8 marzo 2000, n. 53" (pubblicato in G.U. 26 aprile 2001, n. n. 96 - Supplemento Ordinario n. 93);

-      Circolare INPDAP 10 gennaio 2002, n. 2 - "Testo unico decreto legislativo 26.3.2001 n.151, articolo 42. Congedo straordinario per assistenza portatori di handicap. Disposizioni modificative alla legge n.53/2000"

-      Parere Dipartimento Funzione Pubblica 6 febbraio 2007, 1 - "Benefici spettanti ai genitori di disabili ai sensi dell'art. 42, comma 5, del d.lgs. n. 151 del 2001 - richiesta di parere"

-      Circolare INPS 29 aprile 2008, n. 53 - "Nuove disposizioni in materia di diritto alla fruizione dei permessi di cui all'articolo 33 della legge n.104/92"

-      Circolare Dipartimento Funzione Pubblica 6 dicembre 2010, n. 13 - "Modifiche alla disciplina in materia di permessi per l'assistenza alle persone con disabilità - banca dati informatica presso il Dipartimento della funzione pubblica - legge 4 novembre 2010, n. 183, art. 24"

-      Decreto Legislativo 18 luglio 2011, n. 119 - "Attuazione dell'articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi" (pubblicato in G.U. 27 luglio 2011, n. 173);

-      Circolare Dipartimento Funzione Pubblica 3 febbraio 2012, n. 1 - "Modifiche alla disciplina in materia di permessi e congedi per l'assistenza alle persone con disabilità - d.lgs. 18 luglio 2011, n.119"

-      Circolare INPS 6 Marzo 2012, n. 32 - "Decreto legislativo n. 119 del 18 luglio 2011. "Attuazione dell'articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi". Modifica alla disciplina  in materia di congedi e permessi per l'assistenza a disabili in situazione di gravità.

 

Aggiornata al: 15/05/2012